equilibralogox


  
                                                                               Precedente      Torna all'inizio       Sucessivo


VARIAZIONE ALIQUOTA IVA DAL 20% AL 21%

Con riferimento all'approvazione da parte della Camera della nuova manovra finanziaria, l’aliquota IVA ordinaria passerà dall’attuale 20% al 21%.

La nuova aliquota dovrà essere applicata alle operazioni effettuate a partire dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto, (normalmente coincide con il giorno successivo a quello di pubblicazione delle disposizioni nella Gazzetta Ufficiale).

Ai fini dell’applicazione della nuova aliquota IVA occorre fare riferimento al momento della cessione dei beni e di effettuazione delle prestazioni di servizi (da individuare in base a quanto previsto dall’art. 6, D.P.R. n. 633/1972), ad esempio, se la consegna o spedizione del bene e’ avvenuta in data antecedente all’entrata in vigore del decreto l’ aliquota IVA da applicare é del 20%, altrimenti l’aliquota IVA da applicare sarà del 21%. Si segnala che potrebbe quindi verificarsi correttamente il caso di emissione di fatture con l’applicazione delle due aliquote sulla stessa fattura.

graphic (Versione stampabile )


COSA NON FARE PER ADEGUARSI ALLA VARIAZIONE

NON modificare la percentuale del 20% indicata sui codici IVA attualmente utilizzati  (normalmente il codice 20 ed i suoi similari per le aliquote IVA indetraibili totalmente o parzialmente).

COSA FARE PER ADEGUARSI ALLA VARIAZIONE
Al fine di agevolare l’attività degli utenti è stata creata una nuova funzione di eQuilibra che provvederà a sostituire in modo automatico l’aliquota IVA presente all’interno dei seguenti archivi:

Ø    Articoli di magazzino.
Ø    Aliquota IVA consiglio in creazione nuovi articoli.
Ø    Anagrafica clienti.
Ø    Anagrafica fornitori.
Ø    Aliquota IVA prevista per addebito automatico spese incasso, spese trasporto,....
Ø    Aliquota IVA per collegamento a registratori di cassa.
Ø    DDT caricati successivamente all’entrata in vigore del decreto (e non ancora fatturati).
Ø    Righe ordini clienti non ancora evase.
Ø    Righe ordini fornitori non ancora evase.
Ø    Righe ordini terzisti non ancora evase.
Ø    Righe preventivi non ancora confermate.

Il programma provvederà inoltre a ricalcolare gli importi di riga ed il totale dei documenti sopra elencati.

ATTENZIONE: a causa di una modifica nella tecnica di avanzamento della numerazione dei MOVIMENTI di MAGAZZINO, gli utenti che utilizzano procedure esterne ad eQuilibra (ovvero procedure che si lanciano con un collegamento esterno sul desktop e non da quello di eQuilibra) oppure che utilizzano Verticalizzazioni (ovvero programmi che si lanciano dal menu 5 - Procedure di Utilita' 7 - Verticalizzazioni), NON DEVONO PROCEDERE CON L'AGGIORNAMENTO ma contattare il servizio di assistenza telefonica .


COME FARE PER ADEGUARSI ALLA VARIAZIONE

1)              VERIFICARE CHE TUTTI GLI UTENTI SIANO USCITI DA EQUILIBRA

2)              EFFETTUARE UNA COPIA DI SALVATAGGIO DEI DATI

3)              PROCEDERE ALL’INSTALLAZIONE DELL’AGGIORNAMENTO
      Cliccare sul collegamento sottoindicato e rispondere esegui alla domanda di download del file.

www.siware.eu/download/aggeqxpcompleto _9_3_186.exe

Verrà visualizzata la seguente schermata:

graphic


In "Installa in" indicare C:\EQUILIBRAW (verificare che C:EQUILIBRAW sia il disco dove sono installati gli eseguibile di eQuilibra altrimenti selezionare la lettera corrente; es. D:\EQUILIBRAW).
 
Cliccare sul pulsante installa.


Dopo l’estrazione dei file di aggiornamento, il programma chiederà conferma che nessuno stia lavorando sul programma e che sia stato fatto il salvataggio dei dati; rispondendo affermativamente alle due domande l’aggiornamento proseguirà finché non verrà visualizzata la seguente schermata:

graphic

Cliccando su OK il messaggio successivo informerà del termine dell’aggiornamento. Entrando in eQuilibra, come indicato nel messaggio sopra indicato, con utente “eQuilibra” senza inserire la parola chiave, sarà possibile ultimare la procedura di aggiornamento effettuando l’allineamento dati e la costruzione indici in Vendite e Contabilità su tutte le ditte gestite. Quest’ultima procedura si può effettuare dal menù principale del programma cliccando nella barra in alto in Strumenti -> Procedure di Recovery. La procedura da effettuare è indicata nella seguente immagine:


graphic


graphic

Una volta eseguita la procedura sia sul modulo Vendite che sul modulo Contabilità su tutte le ditte è possibile uscire dal programma e rientrare con il proprio utente e la propria parola chiave.

4)              PROCEDERE ALLA CREAZIONE DEI NUOVI CODICI IVA

4. a) Creare il nuovo codice IVA da utilizzare per applicare l’IVA al 21%. Ricordarsi di creare inoltre i suoi similari per le aliquote IVA 21% totalmente o parzialmente indetraibili.

Accedere al menu’ Vendite:
1- Gestione archivi di base
          4 – Manutenzione dati di base
                    3 – Aliquote IVA ed esenzioni

creare un nuovo codice (es, 21) indicare l’aliquota del 21%, digitare la descrizione “IVA 21%”, valorizzare inoltre i successivi campi come nella videata seguente:

graphic

In alternativa accedere al menù Contabilità:
                             
                   1 – Gestione archivi comuni
                             1 – Manutenzione
                                      4- Codici IVA

creare un nuovo codice (es, 21) indicare l’aliquota del 21%, digitare la descrizione “IVA 21%”, valorizzare inoltre i successivi campi come nella videata seguente:

graphic



4. b) Attenzione!!!! Questo punto va eseguito dai soli utenti che utilizzano il modulo Vendite.

 Eseguire il programma di sostituzione del codice IVA

Accedere al menù Vendite:
5- Procedure di Utilità
          G – Sostituzione codice IVA

eseguire il programma indicando nel campo “Rimpiazzare il vecchio codice IVA” il codice obsoleto corrispondente all’aliquota 20% e nel campo “con il nuovo codice IVA” il codice creato corrispondente all’aliquota 21%. Indicare inoltre la data a partire dalla quale il programma dovrà sostituire sui DDT emessi (e non ancora fatturati) il vecchio codice con il nuovo codice. La sostituzione avverrà anche sugli ordini e sui preventivi ancora in essere.

graphic


4. c)  Note e chiarimenti su moduli specifici:
            
            Articoli di magazzino: se nella scheda articolo, in corrispondenza dei listini, è indicato il prezzo comprensivo di IVA, tale valore andrà aggiornato manualmente (o rivalutato tramite il programma Rifasamento listini in Vendite 5-2-1).

Verifica fatture fornitori: l’utente dovrà in fase di verifica eventualmente correggere l’aliquota IVA proposta (viene indicata quella presente sull’ordine).
         
         Gestione tesoreria: per le sole previsioni di tesoreria inserite manualmente dall’utente occorre verificare ed eventualmente correggere l’aliquota IVA indicata sui movimenti previsionali .

         Emissione fatture immediate ed accompagnatorie: qualora siano state erroneamente emesse dopo la data di entrata in vigore fatture immediate e/o accompagnatorie con l’aliquota IVA al 20% queste andranno richiamate e ristampate: indicare il codice con l’aliquota IVA al 21% sulle righe del documento (è possibile anche indicare il codice IVA sulla testata del documento ma, in questo caso, l’aliquota indicata verrà applicata a tutte le righe del documento stesso), il programma provvederà a ricalcolare l’IVA ed il totale fattura.

         Emissione fatture differite: in caso di fatturazione delle bolle raggruppate a fine mese, potrebbe verificarsi la presenza sulla stessa fattura delle due aliquote IVA: occorre quindi verificare che il modulo personalizzato permetta di esporre tutte le aliquote utilizzate. Qualora il modulo personalizzato di stampa preveda un numero insufficiente di aliquote occorrerà richiedere un intervento per la modifica del modulo stesso. Detta modifica è inoltre effettuabile in remoto contattando direttamente l’hotline: il costo eventuale per la modifica è da considerarsi pari ad euro 35,00.


Modulo Cassa e Banco.net: occorre contattare il fornitore dell’apparecchiatura fiscale per la riconfigurazione della stessa, concordando detto intervento con il personale Siware al fine di effettuare le necessarie modifiche di configurazione. Stante la notevole varietà di modelli di registratori di cassa non è possibile indicare genericamente il costo delle eventuali modifiche da apportare: contattare direttamente l’hotline telefonica.



Cordiali Saluti
SIware Italia S.r.l.