APPENDICE fattura pa ... cosa fare se?



(Versione stampabile)



Ogni fattura PA inviata al sistema di interscambio deve essere preventivamente controllata con l'apposito programma Controlla Fattura PA. Tale programma verifica che il file sia formalmente corretto ovvero che risponda alle specifiche del tracciato record previsto dalla normativa.


Se il controllo è positivo significa che il file è corretto, ma dovrà superare altri controlli.


Se si desidera avere una visualizzazione del file xml generato da eQuilibra è possibile utilizzare l' apposito programma Visualizza PDF fattura.

  

Controllo del Sistema di Interscambio

Successivamente il SDI riceve il file ed effettua una serie di controlli formali e ne verifica la progressività dell'invio.


In presenza di errori che causano lo scarto del file, il SDI risponde con un messaggio xml firmato digitalmente in cui sono contenute le motivazioni dello scarto.


Tale messaggio puo' essere salvato sul proprio computer e visualizzato con l'apposito programma disponibile sul sito per Visualizzare i messaggi.

  

Esempio di messaggio di scarto:      

I messaggi piu' frequenti sono stati riepilogati nella tabella che segue, indicando dove possibile la soluzione al problema:

  


Se un file viene rifiutato dal SDI occorre verificare il motivo dello scarto, correggere gli errori e rigenerare un altro file con il numero progressivo successivo all'ultimo inviato.


Ricordiamo che in eQuilibra il progressivo invio viene memorizzato nella tabella FatturazionePa in Contabilità – 1. Manutenzione – 9. Ragione Sociale Utenti – N. Invio telematico

Segue un esempio di come il progressivo di invio puo' NON coincidere con il numero delle fatture inviate:

  


Controllo da parte dell'Ente committente

Superati i controlli del SDI la fattura viene inviata all'Ente destinatario il quale a sua volta recepisce

il file e lo visualizza con un proprio software gestionale.

In tal caso possono accadere casi di “rifiuto” da parte dell'Ente e in tal caso le motivazioni vengono elencate nel file messaggio xml che l'ente invia.


L'ente può ad esempio rifiutare una fattura emessa con iva ad esigibilità immediata. Ciò accade quando il cliente non ha il campo Gest.Split Pay = S.

Oppure puo' segnalare che il file non è leggibile o corrotto.

In tal caso se la fattura è leggibile tramite l'apposito programma significa che l'Ente che l'ha ricevuto ha problemi a leggerlo con il proprio software che decodifica il file xml.

In tal caso è bene contattare direttamente l'Ente per capire le ragioni dello scarto.

Esiste inoltre la possibilità di contattare il call center al numero verde 800 299 940 (dal Lunedi al Venerdi dalle 8.00 alle 20.00 / il Sabato dalle 8.00 alle 14.00).

Occorre avere il numero Identificativo Sdi che è indicato nel messaggio di scarto in base al quale l'operatore saprà fornire indicazioni su come operare.

Il supporto tecnico rimane a disposizione per ogni eventuale chiarimento.


Buon Lavoro

Supporto clienti eQuilibra