Cespiti ammortizzabili



(Versione stampabile)


Il modulo si integra alle procedure Contabili di eQuilibra per l’inserimento automatico dei cespiti ammortizzabili da Registrazione in Prima Nota ed elabora il calcolo delle quote di ammortamento.



Predisposizione archivi


Per una corretta visualizzazione dei valori in Lire esistenti prima dell'entrata in vigore dell'Euro, occorre verificare l'impostazione di alcuni parametri in:


Contabilità - Gestione del Sistema - Configurazione Programma (V 7-6)

I valori in corrispondenza delle “picture lire pre euro” devono essere impostate come segue:


Picture lire pre Euro               999 999 999

Picture lire allungata pre Euro      999 999 999

Picture lire per i totali pre Euro   9999 999 999


Ragione Sociale Utenti (C 1-1-9)

Per una corretta gestione dei cespiti venduti è importante impostare il criterio di ammortamento dei cespiti; il calcolo viene effettuato su base giornaliera oppure mensile.


Gruppo Cespiti (C 8-3-2)


L'archivio contiene i gruppi relativi ai cespiti ovvero quelli che fanno riferimento alla relativa tabella ministeriale (Terreni, Fabbricati, Arredamento, etc).


Per ogni Gruppo Cespite vengono richieste le contropartite del piano dei conti  per la contabilizzazione delle quote di ammortamento ordinarie e anticipate.Ad esempio per il gruppo Fabbricati occorrerà indicare le seguenti contropartite:


Quota Ord.: AMMORTAMENTO FABBRICATI (conto economico di costo)

Fondo Ord.: FONDO AMM.FABBRICATI (conto patirmoniale passivo)

Quota Ant.: AMMORT.ANTICIPATO FABBRICATI (conto economico di costo)

Fondo Ant.: FONDO AMM.ANT.FABBRICATI (conto patirmoniale passivo)


Il programma calcola anche la quota di ammortamento del cespite venduto durante l'anno, rilevando la plusvalenza o la minusvalenza del cespite, occorre definire la contropartita del cespite Immobilizzazione Materiale/Immateriale e del conto economico plusvalenza come ricavo, minuvalenza come costo.


Occorre inoltre indicare le PERCENTUALI DI AMMORTAMENTO. Vengono richieste:


Fisc.: % ammortamento Fiscale prevista dalla tabella ministeriale

Civi.:% amm. Civilistica   (definita per la stesura del bilancio civilistico)

Anticip.:% amm. Anticipato       (prevista solo da normative fiscali)

Min:  per gestire % ammortamento al di sotto della % ministeriale (es. Ammortamento dimezzato)

Max:  per gestire % ammortamento al di sopra  della % ministeriale (es. Ammortamento accelerato).


Causali interventi Cespiti (C 8.3.1)

L'archivio contiene le principali causali con le quali operare interventi di variazione sui singoli cespiti.

Ogni causale puo' effettuare le seguenti operazioni:


1    Sul Valore ammortizzabile: aumentare (+), diminuire (-), o nulla (N).


2    Sul F.do Amm.to Totale: aumentare (+), diminuire (-), o nulla (N). Nel caso si sia scelto di aumentare o diminuire è possibile sciegliere se:


(V) variare dello stesso importo definito per la variazione del Valore ammortizzabile;

(P) variare nella stessa misura in cui la variazione incide sul Valore ammortizzabile.


Conti per Cespiti (C 8.3.8)


Affinché da Gestione Prima Nota sia possibile l’aggancio automatico al caricamento della scheda cespite occorre che siano specificate le contropartite legate agli acquisti di cespiti.

Eseguire il programma Conti per Cespiti (8.3.7) e inserire le contropartite come da piano dei conti.



Scheda Cespiti  


Il caricamento della scheda cespite può essere eseguita da :


Registrazione in Prima Nota (C 2-1)

Gestione Cespiti (C 8-3-3)


Registrazione in Prima Nota (C 2-1)

In fase di registrazione contabile di una fattura di acquisto, se la contropartita è stata inserita nella tabella Conti per Cespiti (C 8-3-8), il programma in automatico attiva la sezione Cespiti riportando in automatico il costo storico, l’ utente dovrà completare l’inserimento della scheda impostando un Gruppo già presente oppure caricandone uno nuovo. Per inserire il nuovo Gruppo  è sufficiente attivare la tabella e inserire il nuovo codice (vedi Gruppo cespiti).



Dopo aver indicato il Gruppo è possibile digitare un nuovo Codice cespite nel campo dedicato,

in automatico il costo storico sarà riportato nel campo Valore.

Terminare la scheda del cespite compilando:

la descrizione del cespite,

la data inizio ammortamento fiscale e civilistico,


la % è dimezzata nel primo anno, valori ammessi:

oS= Si     %Amm.dimezzata 1°Anno  (Fiscale e Civilistico)

oN= Non dimezzare %Amm. 1°Anno (Fiscale e Civilistico)

oF= dimezza la %Amm. 1°Anno (solo per il Fiscale)

oC= dimezza la %Amm. 1°Anno (solo per il Civilistico)


spuntare Immateriale, se è un cespite immateriale,

spuntare Usato se è un cespite usato.


Le % di ammortamento (Fiscale,Civilistico,Anticipato,Minimo,Massimo), se il Gruppo è stato compilato correttamente saranno inserite in automatico.




Gestione Cespiti  (C 8.3.3)


Il caricamento della scheda cespite viene eseguito solo dopo aver caricato il gruppo cespite di appartenenza in quanto il cespite è legato al proprio gruppo.


Dopo aver indicato  un codice cespite di max 6 caratteri alfanumerici e una descrizione del bene il programma richiede:

 



% util: viene proposto 100% e indica la percentuale di utilizzo effettivo del bene. Indicando una % diversa da 100 il programma riduce il valore  su cui verrà calcolato l'ammortamento.

Es.: per un bene con costo storico di € 10.000 e uso aziendale 80% il calcolo ammortamento calcolerà la % sul valore di 8.000.


% amm.  Dimezz. 1° anno: indica se per il primo anno di entrata in funzione del bene, la % di ammortamento deve essere dimezzata. 


Valori ammessi:

S=  Si      %Amm.dimezzata 1°Anno  (Fiscale e Civilistico)

N=  Non dimezzare %Amm. 1°Anno (Fiscale e Civilistico)

F=  dimezza la %Amm. 1°Anno        (solo per il Fiscale)

C=  dimezza la %Amm. 1°Anno        (solo per il Civilistico)


Immateriale S/N: l’ indicazione è importante per distinguere il tipo di ammortamento.


Usato S/N: l’ indicazione è importante per il calcolo delle quote anticipate.


E’ possibile associare al cespite due  nuove percentuali per il calcolo del super ammortamento (es. 140%) e iper ammortamento (es. 170%).


Per attivare la gestione impostare nel campo Super/Iper :


S per gestire Super ammortamento

I  per gestire Iper ammortamento


e nel campo %Super/Iper le relative percentuali.


 


Per visualizzare le informazioni del Super/Iper ammortamento accedere su informazioni Fiscali e cliccare su <F6> Super/Iper.



Il calcolo viene eseguito dal programma Super/Iper ammortamento (C 8-3-A).




Il programma propone le % indicate nei gruppi cespiti per il calcolo rispettivamente dell'ammortamento fiscale, civilistico, anticipato, minimo e massimo.



Dati Acquisto

Nel prospetto sopraindicato vengono indicati, nella parte sinistra, i dati di acquisto: fornitore, numero e data fattura, numero protocollo.

Costo: è il costo originario al momento dell'acquisto e rimane tale per tutta la durata del cespite.

Se il cespite è acquistato in un anno in cui era in vigore la lira il costo va espresso in lire, sarà poi proposto il controvalore in Euro (cst).

Eventuali variazioni per effetto di incrementi/decrementi o rivalutazioni/svalutazioni influenzano il Totale Ammortizzabile.


Dati Vendita

Nella parte destra vengono indicati gli estremi del documento di vendita: cliente, data e numero fattura.

Prezzo: è il prezzo al momento della vendita e in base al valore residuo del bene viene calcolata la minusvalenza o la plusvalenza.



In automatico il programma attiva una videata per impostare i dati della vendita, della contabilizzazione plus/minus valenza e la quota di ammortamento del cespite venduto durante l'anno.


Anni



Ult. Agg.: indica l'ultimo anno in cui è stato calcolato l'ammortamento (viene aggiornato in automatico dal Calcolo Ammortamento).


Fine gest.: è l'anno in cui il cespite viene venduto oppure finisce la sua vita per eliminazione o distruzione.



Data inizio ammortamento Fiscale/Civilistico: indica il primo anno in cui il cespite sarà ammortizzato, il programma propone in automatico la data di acquisto è possibile modificarla se  l’ entrata in funzione del cespite non coincide con l’ acquisto.


Se il primo d ’ammortamento  è un anno in cui era ancora in uso la lira saranno proposti i controvalori in Euro del costo (cst), del prezzo di vendita (prz) e dell'eventuale plusvalenza o minusvalenza (plus/minus).



Se è attivo il Controllo di Gestione sarà necessario indicare il centro di costo corrispondente (cst). E’ possibile indicare anche la % di ammortamento finanziario, la durata e il numero di colpi.

 


A questo punto comparirà il riquadro a sinistra che contiene gli ANNI relativi al cespite.


Per un nuovo cespite acquistato nel 2009 il programma si presenta con l'esercizio 2009 inizializzato: 



Sono a disposizione per ogni esercizio le seguenti funzioni:


<F10> salva

Digitando F10  la scheda cespite viene salvata.


<F2> note

Digitando F2 si accede ad una maschera per inserimento note relative al cespite per quell'esercizio.


<F3> dati esterni 

Digitando F3 si accede ad una maschera per inserimento delle VARIAZIONI avvenute nell'esercizio (incrementi, decrementi, rivalutazioni, svalutazioni, etc.).


<F4> informazioni

Digitando F4 si accede ad una maschera che visualizza le informazioni CIVILISTICHE.


<F5> informazioni civilistiche / informazioni fiscali

Digitando F5 si accede ad una maschera che visualizza le informazioni FISCALI, da queste ultime lo stesso tasto funzione riporta alle informazioni civilistiche.


N.B.: Quando si è posizionati su una delle tre maschere a disposizione (variazioni, civilistica e fiscale), muovendosi con le frecce sugli esercizi, si otterrà la visualizzazione della maschera relativamente all'esercizio su cui si è posizionati.



<ESC> Annulla


 

 <INS> Inserisce un nuovo esercizio cespiti

 in questo caso viene evidenziata una N= Nuovo e occorre digitare l'anno di cui caricare i dati.








<CANC> Cancella i dati di un esercizio


in questo caso viene evidenziata un C=Cancella.

Se si procede con la cancellazione il programma segnala un messaggio di avviso.






<F11> svuota

La funzione cancella completamente tutti gli esercizi caricati sul cespite.


Variazione Cespiti (C 8.3.1)


La maschera delle variazioni cespiti consente di effettuare incrementi o decrementi del costo storico e/o del fondo ammortamento.

E' necessario utilizzare le causali interventi cespiti appropriate.

Vengono fornite le principali causali:

 

CODICE  

DESCRIZIONE

VAL.AMM.BILE

FONDO AMM.TOT.

TIPO VAR.FONDI

RIV

+Rivalutazione valore

+

nulla

nulla

SVAL

-Svalutazione valore

-

nulla

nulla

ELIM

-Eliminazione

-

nulla

P  

DIST

-Distruzione

-

nulla

P  

INTP

+Interessi passivi

+

nulla

nulla

ONER

+Oneri diversi

+

nulla

nulla

IVAI

+Iva indetraibile

+

nulla

nulla

PLUS

-Plusvalenze reinvestite

-

nulla

nulla

RIPM

+Riparazione/Manutenz.

+

nulla

nulla

CSTP

+Costo originario parziale

+

nulla

nulla



Ogni causale, a parte un codice ed una descrizione, definisce il tipo di intervento sul cespite.


Su valore ammortizzabile (+/-/N): indicando + oppure -  viene aumentato oppure diminuito  il valore ammortizzabile pari all'importo inserito nella colonna “importo”. Indicando N non viene eseguito alcun intervento.


Su fondo amm.to Totale (+/-/N): indicando + oppure -  viene aumentato oppure diminuito  il Fondo Ammortamento Totale nella misura definita al successivo campo.


Tipo variazione fondo (P/V): indicare P se la variazione del fondo segue in proporzione la variazione del valore ammortizzabile; indicare V se la variazione ha un valore proprio indipendente dalla variazione del valore ammortizzabile.


Inserimento di un movimento di variazione.


Dovendo caricare un movimento di incremento di valore, è possibile utilizzare la causale CSTP oppure caricare una nuova causale nello stesso modo ma denominandola INCREMENTO DI VALORE.


Occorre entrare nella gestione del cespite in questione e passare alla Modifica


digitando due volte  ‘pag giù’ verrà visualizzata la maschera delle ‘informazioni fiscali’

digitando <F4> si passa alla tabella variazioni

digitando <F3> si potrà interagire con le variazioni.

lasciando vuota la causale si apre l’ok cod che presenta le causali precaricate

 


Utilizzando la causale CSTP o simile il programma richiede:


Forn.: è possibile indicare un codice fornitore (facoltativo)


Documento: è possibile indicare un numero documento (facoltativo)


Data: è obbligatorio indicare una data movimento.


Importo: indicare l’importo della variazione (non usare segni + o – in quanto li utilizza il programma come indicato nella causale variazione)


Descr.: è possibile indicare una descrizione del tipo di variazione


Post.Amm.: è da compilare quando la variazione si riferisce ad una Rivalutazione.

Se indico Si il valore del cespite sarà rivalutato a partire dall’ esercizio successivo e la scheda del cespite sarà compilata come da esempio riportato.



Es. 2020 rivalutazione - 2020 calcolo dell’ ammortamento del cespite rivalutato sarà eseguito sui valori non rivalutati. 2021 il calcolo dell’ ammortamento sarà effettuato sul  valore rivalutato.


Se indico No il valore del cespite sarà rivalutato nello stesso esercizio e la scheda del cespite sarà compilata come da esempio riportato.



Es. 2020 rivalutazione - 2020 calcolo dell’ ammortamento del cespite rivalutato sarà eseguito sui valori rivalutati.


Calcolo ammortamento (C 8.3.7)


Il programma esegue il calcolo delle quote di ammortamento in base ai parametri indicati nella gestione cespiti e a quelli richiesti dal programma.

E’ possibile eseguire il calcolo per gruppo cespite o per singolo cespite.


Il programma richiede:


Civilistico/Fiscale: indicare F per ottenere il calcolo in base alle % di ammortamento Fiscali oppure indicare C per ottenere il calcolo in base alle % di ammortamento Civilistiche.


Anno di Stampa: indicare l’anno di cui si desidera calcolare l’ammortamento (il programma propone automaticamente l’anno precedente).


Gruppo: indicare il gruppo iniziale e finale, dando invio sui campi il programma proporrà se selezionare il primo gruppo e se si desidera terminare con l’ ultimo, rispondendo “NO” sarà attivata la tabella dei Gruppi Cespiti.


Cespiti: indicare codici del o dei Cespiti, dando invio sui campi il programma proporrà se selezionare il primo codice cespite e se si desidera terminare con l’ ultimo, rispondendo “NO” sarà attivata la tabella dei Cespiti.


Met.calcolo (D/G): indicare il metodo di calcolo base mensile (D=dodicesimi) oppure in base G=giornaliera.


Se il calcolo è in base mensile sarà attivato il campo Dodicesimi di Ammortamento proponendo in automatico 12 per la quota annua, è possibile modificarlo.


Se il calcolo è in base giornaliera sarà attivato il campo Da data a Data proponendo in automatico 365 per la quota annua, è possibile modificarlo.


Tipo ammortamento

E’ possibile indicare il tipo di ammortamento che si intende calcolare tra quelli possibili

Ordinario, Minima,  Massima, Ordinario+Anticipato, Minima + Anticipato, Massima + Anticipato.


Genero la stampa S/N

Rispondere S per stampare il calcolo dell’ ammortamento


Genero le schede 200x  S/N 

Il programma propone S per generare in automatico sia la scheda con i dati relativi alla quota ammortizzata nell’ anno di stampa” sia la scheda relativa all’ anno successivo nella quale vengono già impostati i dati di inizio anno. Non è un calcolo definitivo, la scheda sarà generata ad ogni calcolo ammortamento aggiornando così la scheda. 


Sarà possibile congelare il calcolo dell’ ammortamento al termine dell’ elaborazione rispondendo di Si alla domanda se s’ intende congelare il calcolo dell’ ammortamento.


Movimenti contabili

È possibile contabilizzare le quote di ammortamento sia Civilistiche che Fiscali, nel campo movimenti contabili impostare:

G per eseguire la contabilizzazione per Gruppo, 

A per eseguire la contabilizzazione per Cespite,

T per eseguire la contabilizzazione totale dei cespiti.


Calcolo Super/Iper ammortamento (C 8.3.A)


Il programma effettua il calcolo del super/iper ammortamento prendendo come base l’ ammortamento Fiscale già calcolato e ai  parametri indicati nella gestione cespiti.


E’ possibile eseguire il calcolo per gruppo cespite o per singolo cespite.



Il programma richiede:


Super/Iper: indicare S per ottenere il calcolo Super ammortamento oppure indicare I per ottenere quello dell' Iper ammortamento.


Anno di Stampa: indicare l’anno di cui si desidera calcolare il super/iper ammortamento (il programma propone automaticamente l’anno precedente).


Gruppo: indicare il gruppo iniziale e finale, dando invio sui campi il programma proporrà se selezionare il primo gruppo e se si desidera terminare con l’ ultimo, rispondendo “NO” sarà attivata la tabella dei Gruppi Cespiti.


Cespiti: indicare codici del o dei Cespiti, dando invio sui campi il programma proporrà se selezionare il primo codice cespite e se si desidera terminare con l’ ultimo, rispondendo “NO” sarà attivata la tabella dei Cespiti.


Tipo ammortamento

E’ possibile indicare il tipo di ammortamento che si intende calcolare tra quelli possibili

Ordinario, Minima,  Massima, Ordinario+Anticipato, Minima + Anticipato, Massima + Anticipato.


Genero la stampa S/N

Rispondere S per stampare il calcolo dell’ ammortamento.


Stampa Cespite (C 8.3.4): tale stampa mette in evidenza in maniera dettagliata la storia del Cespite.


Stampa Totali per Cespite (C 8.3.5): viene stampato il risultato relativo al residuo da ammortizzare – l’ ammortamento – ed il totale da ammortizzare per Cespite


Stampa libro Cespiti (C 8.3.6): è la stampa da conservare ai fini fiscali e civilistici e può essere eseguita in qualsiasi momento.


Inventario Cespiti (C 8.3.9)

Il programma calcola il valore dei beni ammortizzabili ai fini degli studi di settore, in altre parole rapportando il valore al periodo di possesso.

Esempio:

Nel caso in cui il periodo d’ imposta coincida con l’ anno solare, quest’ ultimo è da considerarsi convenzionalmente pari a 365 giorni. Pertanto, in tale ipotesi, un bene che sia stato acquistato il 1° dicembre e che risulti ancora presente tra i beni strumentali alla data della chiusura dell’ esercizio andrà valutato indicando i 31/365 del relativo valore, mentre un bene presente tra i beni strumentali alla data di inizio dell’ esercizio e che sia stato venduto il 30 settembre andrà valutato indicando i 273/365 del relativo valore.


Il programma si presenta secondo lo standard Intervalli, Risultato e Stampa.



Intervalli

  


Prima di elaborare il calcolo tramite il tasto funzione  (F6 –Elabora i Dati) è possibile filtrare i dati selezionando uno o più gruppi dei cespiti; richiedendo più gruppi saranno inibiti i campi Da/A Codice cespite mentre se si richiede un solo gruppo, sarà possibile filtrare anche sui codici dei cespiti. Entrando il programma propone l’anno in corso è possibile modificarlo indicando l’anno di cui si desidera calcolare il valore dei beni ammortizzabili.


Risultato


Il programma riporta i codici e la descrizione dei cespiti suddivisi per gruppo, il totale dei giorni di possesso e il Valore aggiornato.

  



Dt.Acq.: è la data di acquisto e/o data fattura del cespite.


Costo storico: è il costo originario al momento dell'acquisto del cespite.


Possesso dal/al: indica il periodo di possesso del cespite. Se il calcolo viene eseguito nell’anno in corso il programma visualizza come “possesso al” il giorno dell’elaborazione del calcolo.


Giorni: sono i giorni di possesso.


Valore aggiornato: è il valore del cespite rapportato al periodo di possesso (es. 274/366*2.530,64=1.894,52).


Stampa

Al termine dell'elaborazione dei dati si può effettuare la stampa Inventario Cespiti premendo il tasto funzione, comparirà la videata standard di eQreport,   all'interno del quale si può selezionare la stampa standard Inventario.frx.

  


E' possibile ottenere la stampa  dell’Inventario Cespiti in anteprima di stampa () oppure esportarla su file esterno ().